Allievi 2003: vittoria risicata contro Terre di Castelli

Allievi 2019_20

3° andata (05 Ottobre 2019):  FORMIGINE – TERRE di CASTELLI   2 – 1

Dopo la vittoria relativamente semplice del turno precedente a Modena contro la San Paolo (4 – 0 con reti di Bassoli, Bassoli, Benevelli e Ferrarini), gli Allievi 2003, sul terreno amico del “Gibellini” di Casinalbo, faticano parecchio contro i pari età delle Terre di Castelli.

Nel primo tempo prestazione deludente dei verdeblu, apparsi a corto di idee e propensi ad errori tecnici individuali; la formazione ospite si è invece mossa con discreta padronanza palla e, anche se ha prodotto poco in fase conclusiva, è andata al riposo in meritato vantaggio con il goal realizzato di testa dal centravanti Mortato (con  deviazione di un verdeblu) nell’unica vera occasione creata nel corso del match, tra laltro favorita dalla mancanza di prontezza della difesa formiginese nel posizionarsi in occasione di un calcio piazzato da posizione laterale.

Nel secondo tempo, anche per effetto dei cambi tattici effettuati sul campo dal tecnico formignese, la squadra verdeblu è riuscita a riprendere in mano le redini del gioco ed ha giocato in proposizone offensiva per tutta la frazione, seppur con relativa lucidità. Ceresoli è stato il protagonista di questa seconda parte di gara poichè, dopo un quarto d’ora, ha propiziato il goal del pareggio (anche se da considerare come autorete, causa il tocco finale di un difensore ospite) poi, dopo varie occasioni fallite, ha realizzato in mischia di testa quello della sofferta vittoria, proprio allo scadere dei minuti regolamentari.


Tabellino 

FORMIGINE
2

TERRE CASTELLI
1

           55′  autorete
           79′ Ceresoli
           25‘ Mortato
In campo
1 Cornia 1
2 Ferrari 2
3 Mondini 3
4 Celeste  41′ 4
5 Pelliccia 5
6 Giusti 6
7 Benevelli 7
8 Ferrarini  60′ 8
9 Copertino 9
10 Bassoli 10
11 Gnerre  41′ 11
A disposizione
12 Benati 12
13 Allegra  60′ 13
14 Ceresoli  41′ 14
15 Santimone  41′ 15
Allenatore
Francesco Napoletano ______________
Arbitro
Sig. Riccardo Gannandrea di Modena