Befana amara per il Formigine sconfitto in casa dalla Bagnolese

Eccellenza 2018_19

1° ritorno (06 Gennaio 2019):  FORMIGINE R. – BAGNOLESE   0 – 1

L’esordio nel nuovo anno solare non è dei migliori per il Formigine, sconfitto sul proprio campo da parte di una apprezzabile Bagnolese. Dal punto di vista della volontà  la compagine verdeblu ha dato ciò che poteva, ma ha finito per patire tre assenze importanti, precisamente dello squalificato Shehu al centro della difesa, dell’infortunato Brini Ferri a centrocampo e, inizialmente, del fantasista offensivo Sarnelli, non al massimo della condizione.


Tabellino 

FORMIGINE R.
0

BAGNOLESE
1

           13‘ pt Formato
In campo
1 Malpeli Auregli 1
2 Casini Capiluppi 2
3 Ficarelli    89′ Lionetti 3
4 Vaccari    73′ 85′   77′  ▊ Vernia 4
5 Sghedoni  ▊ 54′   70′  69′  ▊ Cocconi 5
6 Ruopolo Farina 6
7 Pilia Covili 7
8 A. Migliorini 89′   Marani 8
9 M. Simoni Formato 9
10 Scarlata Zampino 10
11 Sereni    56′ 82′   Hardy 11
A disposizione
12 N. Simoni Cottafavi 12
13 Oleari Marchini 13
14 Marverti    73′ 89′   Raed 14
15 Lucchi 82′   Beqiraj 15
16 Zeni 85′   Faye 16
17 Di Guglielmo Simonazzi 17
18 Sarnelli    56′ Shashviashvili 18
19 Simonetti Silipo 19
20 Iattici    89′ Aracri 20
Allenatore
Davide Balugani Claudio Gallicchio
Arbitro
Sig. Nicolò Zammarchi di Cesena
Note
Pomeriggio limpido e soleggiato, terreno in discrete condizioni, un centinaio gli spettatori presenti.

 Cenni di cronaca

1° tempo

La prima parte di gara mostra un Formigine determinato e volitivo, con M. Simoni al centro dell’attacco che ricopre efficacemente il suo ruolo di boa, favorendo in diverse occasioni l’inserimento dei compagni; maturano così alcuni calci d’angolo e un paio di mischie, ma …

  • 13′ Bagnolese    E’ la squadra reggiana che, alla prima iniziativa offensiva, in modo un po’ casuale, mette a segno il goal partita: un destro masticato di Hardy da posizione decentrata sulla destra si trasforma in un preciso assist per Formato che, in agguato tutto solo oltre il dischetto (in posizione sospetta) scaraventa nel sacco di prima intenzione: 0 – 1.
  • 26′ Bagnolese Il Formigine accusa il colpo, la gara si fa più equilibrata e si svolge principalmente a centrocampo; solo al 26’ si registra il primo intervento di un portiere, è quello formiginese che, in sicurezza, va ad alzare oltre la sua traversa una tesa bordata da fuori di Zampino.
  • 40′  Icona AC Formigine  Nel finale di frazione il Formigine intensifica gli sforzi offensivi alla ricerca del pareggio ma con scarsi risultati; l’unica occasione di rilievo si registra sugli sviluppi del 3° calcio d’angolo consecutivo, quando un morbido lancio verticale a spiovere di Pilia dal centro destra viene incornato sottomisura in corsa da Vaccari, con il pallone che sibila vicinissimo all’incrocio destro della porta reggiana.

2° tempo

  • 04′  Icona AC Formigine  Nei primi minuti della ripresa il Formigine va vicinissimo al pareggio: il portiere reggiano Aureoli raccoglie improvvisamente con le mani un retro passaggio di un compagno e l’arbitro decreta la punizione di 2° dall’interno dell’area; la bordata radente di M. Simoni, su tocco di un compagno, coglie la suola di un uomo in barriera, carambola di fianco alla stessa dove Scarlata la re-indirizza nello specchio ma trova il mezzo prodigio di Aureoli che riesce d’istinto a respingere di piede.

Mister Balugani inserisce Sarnelli per dare maggior peso all’attacco e il Formigine riesce a premere con buona continuità ma, come gli accade spesso, senza la necessaria concretezza. Continua a farlo anche dopo l’espulsione del proprio centrale difensivo Sghedoni per doppia ammonizione, rischiando inevitabilmente di concedere agli avversari il contropiede …

  • 32′ Bagnolese Un lancio verticale sulla corsia di centro destra trova troppo avanzata la difesa verdeblu, sicché il giovane Marani può involarsi solitario verso l’area formiginese dove però viene efficacemente contrastato dal portiere Malpeli, rapidissimo nell’uscirgli tra i piedi.
  • 40′  Icona AC Formigine  L’ultima opportunità per il pareggio capita in mischia a Scarlata, ma il suo tentativo al volo da distanza ravvicinata è maldestro e il pallone, colpito male, viene allontanato dalla difesa reggiana.

Il forcing finale formiginese mette in evidente sofferenza la squadra ospite, costretta a difendersi con i denti a ridosso della propria area di rigore ma, dopo i 5 minuti di recupero, sono proprio i reggiani ad esultare per l’importante vittoria esterna.


Gallery