Epilogo amarissimo per i 2001: a Chiozza svaniscono 1° posto e finali regionali

Allievi reg. 2017_18

7° ritorno [ultima] (22 Apr. 2018):  SPORTING – FORMIGINE   3 – 1

L’ultima di campionato tra Sporting Chiozza e Formigine era un vero e proprio spareggio in ottica qualificazione alla fasi finali regionali Allievi, lo si sapeva … e, come sempre succede in questi casi, risultano enormemente ingigantite le gioie da una parte e le amarezze dall’altra, com’è giusto che sia in una competizione sportiva. Bhè, al termine di 85 minuti estremamente combattuti (assai più di quanto il risultato finale faccia supporre) sono i ragazzi reggiani a gioire per la vittoria, tanto sofferta quanto importante; per la compagine verdeblu la sconfitta ha effetti deleteri, poichè la rilega dal 1° al 3° posto in classifica e le preclude l’accesso alle finali regionali.

Tanto dispiacere, quindi, sul fronte formiginese, con la mente che inevitabilmente va ai decisivi punti persi nel periodo di flessione mentale della squadra, in particolare alla rimonta subita negli ultimi minuti della gara di Castelvetro e, soprattutto, all’inopinata sconfitta subita da parte della V. Cibeno nell’ultimo turno di andata … in questo momento è inevitabile, dicevamo, pensare alle occasioni perdute, ma si corre il grosso rischio di far passare in secondo piano, o ancora peggio cancellare, tutti i successi che la squadra ha saputo raccogliere e le tantissime soddisfazioni fornite nell’arco della stagione, oltre a quelle che sicuramente riuscirà ancora a fornire; cadere in questo grossolano errore è facile ma sarebbe profondamente ingiusto! I ragazzi formiginesi hanno mancato l’obiettivo della qualificazione per un’inezia [provate a pensare come sarebbero cambiati gli umori di tutti se il sinistro da due passi a colpo sicuro di Jacopo Montorsi nel finale di gara avesse centrato la porta!!!] e proprio per questo meritano ugualmente, assieme ai tecnici e ai collaboratori della squadra, i nostri complimenti e, a maggior ragione, il nostro sostegno.


Tabellino 

SPORTING
3

FORMIGINE
1

           04‘ pt Toni (rig)
           07′ pt Currà
           44′ st Musaku
           01‘ pt Corrente
In campo
1 Marchi  ▊ 43′ st Mantovani 1
2 Pellati    37′ st 01′ st   Ferrari 2
3 Grisanti    24′ st  Zambolin 3
4 Iossa    01′ st  Caselli 4
5 Koni 35′ pt ▊Oleari 5
6 Minniti    28′ st  Rovatti 6
7 Bertolani  Gariboldi 7
8 Bottazzi 18′ st   Maietta 8
9 Toni  ▊25′ pt  42′ st Corrente 9
10 Currà  Ghiselli 10
11 Chiossi    24′ st 36′ st   Fontana 11
In panchina
12  ___ Maiello 12
13 ___    28′ st 01′ st   Morrone 13
14 Musaku     35′ st  Franchi 14
15 ___    42′ st 18′ st   Simonetti 15
16  ___    37′ st 00′   F. Montorsi 16
17 Burani     24′ st  Polverino 17
18 Valcavi    01′ st 36′ st   J. Montorsi 18
Allenatore
Amerigo Paradiso Matteo Parenti
Arbitro
Sig. Fausto Landini di Reggio E.
Note
Mattinata soleggiata e calda, sintetico di Chiozza, spettatori 70 circa.

 Cronaca

1° tempo

  • 01′  Icona AC Formigine     Caselli, su calcio di punizione dalla tre quarti sinistra, indirizza una palla morbida in area reggiana che spiove nei pressi del dischetto dove Corrente, con splendido tempismo, la impatta al volo con un destro d’incontro scaraventandola prepotentemente nel sacco: 0 – 1.
  • 04′  Sporting     Reazione pressochè immediata della compagine reggiana che si riporta subito in parità: il veloce Currà si incunea in area formiginese provocando un fallo di mano da parte del difensore Ferrari; calcio di rigore che viene trasformato in goal dal centravanti Toni con un preciso destro radente: 1 – 1.
  • 07′  Sporting     Sulle ali dell’entusiasmo lo Sporting, “costretto” a vincere per qualificarsi alle fasi finali, riesce a raddoppiare: classico contropiede in superiorità numerica (tre contro due), innescato dalla lunga percussione sulla destra di Bertolani, palla trasversale al limite dell’area fuori dalla portata di Toni in posizione centrale, ma che raggiunge Currà dietro di lui; controllo, dribbling secco su un difensore e secca conclusione ravvicinata che trafigge il portiere formiginese Mantovani: 2 – 1, risultato capovolto in soli tre minuti di gioco!
  • 10′  Icona AC Formigine  Dopo i primi minuti “di fuoco” i ritmi di gioco scendono su livelli normali e la gara si mantiene equilibrata, con il Formigine che mantiene l’iniziativa cercando di recuperare lo svantaggio, ma nello stesso tempo attento a controllare le veloci sortite offensive di cui lo Sporting è specialista; calcio di punizione di Fontana dalla tre quarti destra, palla che spiove all’altezza del 1° palo dove Maietta la impatta al volo, ma la indirizza sul fondo non riuscendo ad angolarla a sufficienza.
  • 12′  Icona AC Formigine  Imbucata di Fontana per il compagno Corrente decentrato sulla destra, traversone al centro impattato parzialmente con il braccio da un difensore; l’arbitro fa cenno di continuare.
  • 32′  Icona AC Formigine  Lancio verticale sulla fascia destra per Corrente che guadagna il fondo, effettua un traversone a mezz’altezza sul 1° palo che viene deviato da Ghiselli in corsa, ma ancora una volta il pallone esce lateralmente sul fondo.

2° tempo

  • 03′  Sporting   Bel cambio di gioco operato in diagonale dalla tre quarti destra da Minniti con sfera che, dalla parte opposta, viene coraggiosamente colpita al volo in corsa dal solito Currà: ne esce un diagonale preciso, seppur privo della necessaria forza, che viene disinnescato dal portiere Mantovani in due tempi.
  • 08′  Icona AC Formigine  Calcio di punizione di Caselli dalla destra, pallone alto sottoporta che viene mancato dal portiere reggiano e, dietro di lui, anche da Corrente poi da Zambolin che non riescono nella deviazione verso la porta spalancata.
  • 19′  Icona AC Formigine  Pallone altissimo ributtato in area reggiana dalla tre quarti destra, il portiere reggiano esce nuovamente a vuoto mal calcolando il rimbalzo del pallone, dietro di lui stacca altissimo di testa in corsa Zambolin, in continua spinta offensiva, ma il pallone si appoggia beffardamente sul tetto della rete, sopra all’incrocio destro.
  • 26′  Icona AC Formigine  Parabola di Fontana su calcio piazzato dalla distanza, pallone che invece di calare a centro area (com’era nell’intenzione) spiove a fil di traversa e costringe il portiere reggiano Marchi a recuperare la posizione e ad alzare in angolo.
  • 00′  Icona AC Formigine  Ghiselli viene lanciato verticalmente sulla corsia di centro sinistra, vince il duello in corsa con un difensore, entra in area ma la sua conclusione mancina in diagonale viene murata da un secondo difensore bravo a riprendere la posizione a centro area.
  • 34′  Sporting  Veloce ripartenza dello Sporting conclusa con una grande conclusione dal limite del solito Currà, da posizione leggermente decentrata sulla destra, e grande risposta del portiere Mantovani che va a intercettare la traiettoria all’altezza del suo incrocio sinistro.
  • 35′  Sporting   Superba girata al volo del neo entrato n° 13 reggiano su un traversone a mezz’altezza al centro dell’area formignese dalla sinistra, con pallone che coglie l’incrocio interno alla sinistra dell’impotente estremo formiginese, rimbalza in campo e viene allontanato da un difensore.
  • 41′  Icona AC Formigine  Formigine proiettato interamente in avanti alla caccia dell’ancora possibile goal qualificazione che viene mancato in modo super-iellato nel 1° dei 5 minuti di recupero concessi: calcio di punizione da poco oltre la metà campo operato lungo dal portiere Mantovani, sulla corta respinta della difesa il pallone viene ributtato di testa diagonalmente, da destra a sinistra, in area piccola dove J. Montorsi riesce a prendere posizione davanti al portiere accompagnando la sfera ed attendo il momento propizio per scaraventarlo di sinistro in rete dopo il rimbalzo  … quando lo fa manca clamorosamente lo specchio a meno di un metro dal palo di destra.
  • 44′  Sporting    Goal fallito, goal subito, come vuole la prima delle regole non scritte del calcio: contropiede solitario del neo entrato Musaku che trafigge il portiere Mantovani in uscita, il solo rimasto a presiedere nell’ultimo minuto la propria metà campo: 3 – 1.

Gallery