Gli Allievi 2002 cedono nel finale a un ottimo Zola


Allievi REG. 2018_19

1° andata (13 Gen. 2019):  FORMIGINE – ZOLA PREDOSA   2 – 4

Gli Allievi del Formigine e dello Zola, nella gara di esordio del campionato regionale, hanno dato vita a una partita bellissima, molto combattuta, seppur corretta. Sul terreno parzialmente ghiacciato del Pincelli si sono viste all’opera due compagini di qualità e ben organizzate, che non hanno lesinato energie nel tentativo di superarsi; è così che il risultato parziale della partita è cambiato diverse volte, rimanendo in bilico per oltre un’ora, poi lo Zola si è aggiudicato l’incontro in virtù del quarto d’ora finale giocato con caparbia superiorità e cinismo, come sanno fare le squadre forti.

Il Formigine, però, è piaciuto parecchio … e se un paio di episodi chiave avessero preso la piega buona …
La squadra verdeblu, infatti, ha giocato decisamente meglio il 1° tempo (anche se, per la bizzarria del calcio, lo ha chiuso in svantaggio), nonché la prima parte del 2°; per due volte consecutive ha dovuto tenacemente rincorrere il risultato, recuperandolo entrambe le volte poi, dopo il terzo svantaggio inflittogli dalla concretissima compagine avversaria nel finale di gara, non ha più avuto la forza fisica e mentale per reagire e ha finito per arrendersi.


Tabellino 

FORMIGINE
2

ZOLA PREDOSA
4

           05‘ st Baracchi 
           19′ st Bursi
           33‘ pt Mannarino
           16′ st Lessi
           33′ st Mannarino
           36′ st Mannarino
In campo
1 Al. Benati Franchini 1
2 Baracchi Forlani 2
3 Leka Rimondi 3
4 Boschetti 18′ st   Calistri 4
5 Marino  ▊ 09′ st  Palmieri 5
6 Tardini Mannarino 6
7 Cavani    37′ st 18′ st   Rinaldi 7
8 Makdouli    25′ st 11′ st  29′ pt  ▊ Bondarzewski 8
9 Pusca    20′ st Boni 9
10 Bursi Rossi 10
11 An. Benati Lessi 11
A disposizione
12 Morandi  Zucconi 12
13 11′ st   Gamberini 13
14 Bellucci    37′ st 18′ st   Giovagnoni 14
15 Manfredini  18′ st   Bonafé 15
16 Gaetti    25′ st  Tragni 16
17 Militi    20′ st Greco 17
18 Chekri 18
Allenatore
Francesco Napolitano Nicola Zecchi
Arbitro
Sig. Guy Jeremie Amougou di Modena
Note
Mattinata di sole, terreno del Pincelli superficialmente scivoloso perchè in fase di scongelamento, spettatori 70 circa con buona rappresentanza ospite.

 Cenni di cronaca

1° tempo

  • 18′  Icona AC Formigine  Dopo una decina di minuti di gioco equilibrato il Formigine ha gradatamente preso il controllo del gioco e preme con buona insistenza la squadra bolognese nella propria metà campo. La prima vera occasione della gara è legata a un gesto tecnico di primissima qualità: un lancio verticale a spiovere sulla corsia di centro destra innesca la percussione di Boschetti che si coordina in corsa e, dopo il rimbalzo della sfera sul terreno, conclude con uno stupendo (l’aggettivo non è esagerato) diagonale di collo piede dal vertice dell’area con il pallone che coglie la parte inferiore della traversa, rimbalza vicino alla linea, poi viene allontanato da un difensore bolognese.
  • 20′  Icona AC Formigine  Iniziativa personale di Cavani che entra in area sulla linea di fondo sulla sinistra, rientra leggermente e, sul contrasto con il portiere in uscita, riesce a toccare in caduta verso la porta, ma troppo debolmente sicché il bolognese Forlani riesce a rinviare prima che la sfera superi la linea.
  • 23′  Icona AC Formigine  Ora il Formigine ha davvero preso piede, gioca in maniera eccelsa e lo Zola appare in difficoltà. Uno schema (non banale) su calcio piazzato libera sulla sinistra, in area, l’attivo Cavani il cui servizio alto al centro di esterno destro viene colpito di testa da Pusca, ma in modo troppo debole per impensierire il portiere Franchini.
  • 33′  Zola Predosa     Nel momento migliore del Formigine va in vantaggio lo Zola! Su parabola alta dalla bandierina di sinistra, all’altezza del 2° palo svetta il centravanti Boni il cui colpo di testa diventa un perfetto assist per il compagno Mannarino che, all’altezza dell’altro palo, incorna quasi in tuffo la sfera insaccandola di potenza e precisione: 0 -1.
  • 35′  Icona AC Formigine  Destro dai 24 metri centrali di Andrea Benati: il pallone parte bene ma la traiettoria è leggibile e il portiere bolognese Franchini riesce a bloccarlo in tuffo accanto al suo palo di sinistra.
  • 40′  Icona AC Formigine  Altra conclusione da fuori di Benati, questa volta di mancino, con sfera che assume una parabola insidiosa ma cala mezzo metro oltre il palo di sinistra della porta bolognese.

Il 1° tempo termina con lo Zola in vantaggio per 1 a 0, risultato estremamente bugiardo in rapporto a quanto espresso dalle due squadre in campo nei primi 40 minuti.

2° tempo

  • 01′  Icona AC Formigine  Il Formigine inizia a passo di carica il 2° tempo. Lunga parabola di Benatti su calcio piazzato dalla tre quarti destra, palla che spiove presso il 2° palo dove stacca Pusca contemporaneamente a un difensore bolognese; il rimpallo aereo fa carambolare la palla verso l’angolo destra della porta dove, però, il ben piazzato Franchini la blocca in tuffo.
  • 02′  Icona AC Formigine  Makdouli riconquista palla sulla tre quarti centrale, avanza di qualche metro, poi esplode un potente destro che sembra ben indirizzato, ma il pallone sibila una spanna sopra la traversa.
  • 05′  Icona AC Formigine   Dopo tanti tentativi offensivi, giunge il goal del pareggio in modo rocambolesco: sull’ennesimo calcio di punizione dalla tre quarti, Benati, a sorpresa, innesca la percussione sulla fascia destra del difensore Baracchi che, alcuni metri prima del fondo, effettua un cross alto e teso al centro; il pallone assume una traiettoria maligna, scavalca il portiere e si insacca alle sue spalle presso il 2° palo; pareggio ottenuto in modo fortunato, ma assolutamnete meritato: 1 – 1.
  • 15′  Icona AC Formigine  Clamorosa occasione per il vantaggio verdeblu; il difensore ospite Palmieri cerca l’impostazione poco fuori dalla propria area, gli ruba palla Puska che si invola sulla corsia di centro destra verso il portiere, lo evita con uno scarto a rientrare ma perde la coordianzione; quando la riprende si avventa sul pallone solo da indirizzare nella porta incustodita e quando lo raggiunge si ostacola un po’ con il compagno Cavani che lo anticipa, ma sulla linea c’è la prodigiosa respinta del capitano bolognese Mannarino, evidentemente predestinato a diventare il protagonista assoluto del match.
  • 16′  Zola Predosa     Secondo un copione già visto tante altre volte, sul rovesciamento di fronte va in goal lo Zola: dalla tre quarti centrale imbucata di Rossi alla sua destra per lo scatto di Lessi il cui potente diagonale di destro in corsa dai 15 metri trafigge Alessandro Benati e gonfia la rete alle sue spalle: 1 – 2.
  • 19′   Icona AC Formigine   Il Formigine non si perde d’animo è ha il merito di riagguantare subito il pareggio per la seconda volta: parabola alta di Boschetti dalla bandierina di destra, stacco perentorio di Bursi in anticipo su tutti all’altezza del 1° palo e pallone che infila in rete accanto al palo opposto: 2 – 2 strameritato.

Dopo il secondo pareggio formiginese la partita si fa estremamente equilibrata, con entrambe le squadre che cercano il 3° goal, seppur senza sbilanciarsi in modo eccessivo; la gara è apertissima ed è forte la sensazione che non finirà in parità.

  • 29′  Icona AC Formigine  Sugli sviluppi di un calcio piazzato di Boschetti dalla destra, si crea una mischia in area bolognese con il pallone carambola poco fuori dall’area piccola dove il neo entrato Militi si gira e riesce a indirizzare, seppur debolmente, verso la porta, ma proprio tra le braccia del portiere.
  • 31′  Zola Predosa  Bella girata mancina di Lessi, in caduta, dai 16 metri, da posizione leggermente decentrata sulla destra, con angolo troppo aperto e pallone che esce oltre il palo più lungo.
  • 33′  Zola Predosa     Un difensore formiginese, ben dentro la propria area, aggancia il piede di Gamberini sullo scatto: calcio di rigore ineccepibile che cap. Mannarino trasforma in goal con freddezza e precisione: 2 – 3.
  • 36′  Zola Predosa     Il Formigine non ha più la forza per reagire e, pochi minuti dopo, incassa un’altra rete che lo penalizza eccessivamente, pur premiando lo Zola per l’ottimo finale di gara; l’autore della rete è ancora Mannarino che, su calcio d’angolo dalla sinistra, svetta di testa sul 1° palo e trafigge per la quarta volta Alessandro Benati. Crediamo che il ragazzo bolognese, autore di tre reti, di un salvataggio prodigioso sulla linea sul 2 a 2, nonché punto di riferimento costante per i compagni ricorderà a lungo questa sua gara al Pincelli.

Gallery