Harakiri del Formigine nel finale di gara ad Agazzano

Eccellenza 2018_19

6° ritorno (10 Feb. 2019):  AGAZZANESE – FORMIGINE R.   2 – 1

A volte gli esiti delle gare di calcio possono essere terribilmente crudeli. Sicuramente lo è quello della partita di Agazzano nei confronti di un Formigine che ne esce penalizzato ben oltre i propri demeriti (pochi, ma determinanti perchè inerenti i due goal subiti nel finale che hanno sovvertito il risultato) e in barba agli indubbi meriti mostrati, specialmente nel corso del 1° tempo.

Primo tempo giocato dai ragazzi di mister Balugani con un’insolita autorevolezza e largo predominio, seppur sterile, sui più quotati avversari; infatti, dopo il grosso pericolo corso nei minuti iniziali (nell’occasione superbo Nicola Simoni ad opporsi ad una deviazione ravvicinata del centravanti piacentino) il gioco è fatto in grande prevalenza dalla squadra verdeblu, che crea poco sottoporta, ma non subisce assolutamente nulla.

Diverso il discorso nella ripresa, con la squadra locale che, al rientro in campo dopo il riposo, alza sensibilmente i ritmi di gioco e si rende pericolosa in un paio di occasioni con Lombardi (maligna deviazione di testa sul 1° palo su calcio d’angolo) e Panigada (conclusione mancina da posizione tanto favorevole quanto sospetta), in entrambe le quali il portiere formiginese si mette di nuovo in grande evidenza. La sfuriata dei locali si esaurisce poi gradatamente e, a quindici minuti dal 90°, al termine di una manovra offensiva verdeblu, Scarlata viene agganciato da Arodotti a pochi metri dalla porta (seppur in posizione decentrata) e conquista un calcio di rigore; il sinistro di Migliorini dagli 11 metri è impeccabile ed il Formigine passa in vantaggio. Neanche il tempo di gioire che un’incomprensione tra i centrali difensivi, accentuata dalla decisiva scivolata di Shehu, consente al neo entrato Peretti di concludere di potenza da sottomisura con il portiere Simoni che, questa volta, non può porvi rimedio. Peccato, ma pazienza … probabilmente il bottino pieno sarebbe stata eccessivo per il Formigine (benché nel calcio …). Ora però bisogna assolutamente portare a casa un punto, innanzitutto perché meritato, poi perchè salutare per la classifica e ancor di più per il morale … sembra fatta, ma all’ultimo dei 4 minuti di recupero il Formigine subisce un micidiale, quanto incredibile (quanto inamissibile!) contropiede: basta un entrata fuori tempo allaltezza della linea mediana per innescare la percussione centrale di ben due giocatori piacentini, Lucci e Peretti; Simoni, in uscita disperata, riesce quasi nel miracolo ma, dopo un rimpallo, Lucci può scaraventare facilmente in rete, tra l’entusiasmo misto a stupore dei simpatizzanti locali … meglio sorvolare sullo stato d’animo di quelli formiginesi.


Tabellino 

AGAZZANESE
2

FORMIGINE R.
1

           32‘ st Peretti
           48′ st Lucci
           30′ st Migliorini (rig)
In campo
1 Daffe N. Simoni 1
2 Poggi 61′  ▊ Casini 2
3 Colombi 70′  ▊ Ficarelli 3
4 Moltini 24′  75′ Vaccari 4
5 Arodotti Shehu 5
6 Vago Ruopolo 6
7 Bonomi Pilia 7
8 Makaya 87′  A. Migliorini 8
9 Panigada  66′ 53′  ▊Scarlata 9
10 Lucci  94′ Sarnelli 10
11 Lombardi  81′ 87′  Iattici 11
A disposizione
12 Papaluca Malpeli 12
13 Calegari Lucchi 13
14 Sanogo 87′  Marverti 14
15 Gueye  81′ 87′  Zeni 15
16 Castignoli Sereni 16
17 Pintore Di Guglielmo 17
18 Peretti  75′ Soli 18
19 Minasola  66′ Brini Ferri 19
20 Braghieri 20
Allenatore
Sandro Melotti Davide Balugani
Arbitro
Sig. Tommaso Astorino di Bologna
Note
 Pomeriggio grigio, terreno in discrete condizioni, una settantina gli spettatori.

 Gallery