I 2002 vincono (con punteggio tennistico) anche a Arceto

Allievi REG. 2018_19

4° ritorno (24 Mar. 2019):  ARCETANA – FORMIGINE   4 – 6

Sul comunale di Arceto gli Allievi 2002 formiginesi si rendono protagonisti di un’altra gara ricchissima di emozioni e di goal, con il risultato parziale che, come i games in un set di tennis, è continuamente cambiato fino ad assestarsi nella parte finale sul meritato 4 a 6 a favore del Formigine.

La gioia per l’impresa dei ragazzi verdeblu di mister Napolitano è stata un po’ mitigata dal contemporaneo successo esterno della “rivale” Zola Predosa che mantiene così, anche se con un solo punto di vantaggio sul Formigine, la 4° posizione in classifica, utile per garantire alla Società un posto ai campionati regionali della prossima stagione. Mancano però ancora tre giornate al termine di questo campionato e, considerando l’attuale buon momento della compagine formiginese, questo obiettivo fondamentale può essere ancora centrato.


Tabellino 

ARCETANA
4

FORMIGINE
6

           13‘ Galletta
           18′ Bernabei
           35′ Galletta (rig)
           70′ Palumbo
           09‘ Pusca
           20′ Pusca
           32′ Gaetti
           38′ Bursi
           73′ Militi
           77′ Boschetti
In campo
1 Riolessi Morandi 1
2 Pezzi  72′ 58′  Baracchi 2
3 Frottin Marino 3
4 Dekaj  Boschetti 4
5 Calia 32′  Tardini 5
6 Berselli Esposito 6
7 Palumbo 78′  Gaetti 7
8 Viola 78′  And. Benati 8
9 Galletta  ▊ 78′     Pusca 9
10 Bernabei   ▊ 70′  Bursi 10
11 Fiorentino  53′ Leka 11
A disposizione
12 Brevini Ale. Benati 12
13 Garofalo  72′   ▊ 32′  Fantozzi 13
14 Gagliardino  53′  ▊  58′  Makdouli 14
15 De Martino 15
16 78′  Mancini 16
17 78′  Bellucci 17
18 Cavani 18
19 70′  Militi 19
20 78′  Awotwe 20
Allenatore
Luca Maffei Francesco Napolitano
Arbitro
Sig. Gianpaolo Leo di Reggio E.
Note
 Mattinata di sole, terreno del comunale di Arceto in discrete condizioni, spettatori 50 circa.

 I goal in sintesi

1° tempo

  • 09′  Icona AC Formigine     Preciso passaggio filtrante di Gaetti sulla corsa di Pusca che prende la mira e incrocia la conclusione di destro portando in vantaggio il Formigine: 0 – 1.
  • 13′  Arcetana     Ripartenza dei padroni di casa sulla fascia destra, Bernabei mette al centro per Galletta che sigla il momentaneo pareggio: 1 – 1.
  • 18′  Arcetana     Bernabei si mette in proprio e trasforma una punizione dal limite che si infila proprio dove si apre la barriera davanti ad un incolpevole Morandi: 2 – 1.
  • 20′  Icona AC Formigine     Cross dalla sinistra, Boschetti offre di piatto per Pusca che realizza la propria doppietta personale e, soprattutto, il pareggio formiginese: 2 – 2.
  • 32′  Icona AC Formigine     Azione manovrata del Formigine sulla linea di fondo, Gaetti si infila in mischia ed insacca di testa riportando in vantaggio il Formigine: 2 – 3.
  • 35′  Arcetana     Dopo soli tre minuti l’Arcetana perviene al nuovo pareggio grazie ad un generoso rigore trasformato con Freddezza da Gaelletta (doppietta anche per il numero 9 biancoverde): 3 – 3.
  • 38′  Icona AC Formigine    Altri tre minuti ed il Formigine torna in vantaggio con Bursi che sigla un meraviglioso gol … alla Bursi: l’estroso giocatore verdeblu controlla lapalla al limite dell’area, si crea il varco per la conclusione dribblando un avversario, poi scaglia un bolide d’esterno che toglie la ragnatela dal “sette” della porta reggiana: 3 – 4.

Si va al riposo col ragguardevole bottino di sette reti.

2° tempo

  • 30′  Arcetana     L’Arcetana perviene al nuovo pareggio grazie ad un efficace pallonetto del suo numero 7 Palumbo: 4 – 4.
  • 32′  Icona AC Formigine     Il nuovo vantaggio del Formigine giunge grazie al neo-entrato Militi (di nuovo in campo dopo un fastidioso infortunio) che, appena entrato, è protagonista di una caparbia azione insistita sulla fascia destra, successivamente è bravissimo a deviare in rete un traversone proveniente dalla fascia sinistra operato dal compagno Leka: 4 – 5.
  • 37′  Icona AC Formigine     Il definitivo 4 – 6 (il 10° goal di una gara zeppa di emozioni) arriva grazie a Boschetti che sorprende il portiere avversario – un po’ troppo fuori dai pali – con un calcio di punizione battuto dalla grandissima distanza, poco oltre la linea mediana del campo.

Gli ultimi minuti ed il lungo recupero sono soprattutto caratterizzati dal nervosismo dei giocatori reggiani, con l’arbitro che estrae in successione il cartellino rosso, per ben tre volte.


Gallery