Il cuore del Formigine stroncato dal cinismo della Scandianese

Promozione 2016_17

1° turno play off (13 Mag. 2018):  SCANDIANESE – FORMIGINE   1 – 1  ( 2 – 1  dopo tempi suppl.)

Peccato!
Dopo oltre due ore di gioco un ottimo Formigine deve accettare il verdetto del campo che assegna alla Scandianese il passaggio al 2° turno dei play off promozione, turno in programma domenica prossima sul campo modenese della Cittadella.

Dispiace parecchio perché i giocatori verdeblu, nessuno escluso, hanno messo nella gara di Scandiano tutto le energie fisiche e mentali che possedevano, hanno esercitato sugli avversari un predominio territoriale crescente ed hanno tenuto in continua apprensione la retroguardia locale … purtroppo, però, per demeriti propri e per un pizzico di malasorte, non sono riusciti a finalizzare in modo efficace le molteplici iniziative offensive; al contrario la squadra reggiana è stata maestra in ciò, mostrando di possedere quella solida concretezza, sconfinante nel cinismo, che è diventata la caratteristica vincente del calcio degli ultimi tempi (Juve docet).

Dispiace per l’esito della gara, dicevamo, ma rimane la soddisfazione per l’ottima prestazione fornita dai ragazzi di mister Davide Balugani, a coronamento di un campionato disputato da protagonisti e terminato in crescendo. Il folto pubblico presente sulla gradinata del “Torelli” di Scandiano ha aprezzato soprattutto la non comune generosità mostrata dai giocatori formiginesi che meritano tutti un sincero plauso … una citazione particolare, però, è doverosa per “Lollo” Pilia, artefice di una prestazione straordinaria! Solo così si può etichettare la prova di un giocatore sempre efficacemente presente in ogni zona del campo, prezioso nella funzione di collegamento fra i reparti e in quella di trascinatore per i compagni.


Tabellino 

SCANDIANESE
2

FORMIGINE
1

           29‘ pt Rizzuto
           06′ sts Carobbi
           47‘ st M. Simoni
In campo
1 T. Ferrari  ▊ 91′ N. Simoni 1
2 Sidibhe 72′   Casini 2
3 Duci    62′  Montipò 3
4 Macca Messori 4
5 P. Ferrari Shehu 5
6 Rezzouuki   69′ 82′   Sghedoni 6
7 M. Ferrari    31′  Pilia 7
8 Mazza  ▊ 98′   113′ 57′   A. Migliorini 8
9 Bellini    84′ Notari 9
10 Caselli  ▊ 55′   Sarnelli 10
11 Rizzuto 61′   Capasso 11
In panchina
12 Cammarota Toni 12
13 Tognoli    113′ 82′   Giovanardi 13
14 Vecchi    62′ Adani 14
15 Zagnoli    69′ 61′   Marverti 15
16 Curti    31′ Lucchi 16
17 Corciolani  72′   Carrozza 17
18 Carobbi    84′ ▊ 111′ 57′   M. Simoni 18
Allenatore
Emore Iemmi Davide Balugani
Arbitro
Sig. Alessandro Gresia di Piacenza
Note
Pomeriggio di sole, terreno in buone condizioni, spettatori 250 circa.

 Cronaca

1° tempo

  • 02′  Icona AC Formigine  Imbucata centrale di Sarnelli per Notari che insacca in diagonale mentre l’arbitro fischia la sua posizione iniziale di off side.
  • 07′  Icona AC Formigine  Altra iniziativa formiginese con Sarnelli che allunga sul centro destra per Messori, cross in corsa a centro area dove Notari impatta al volo ma senza la necessaria forza per sorprendere il portiere reggiano.
  • 12′  Icona AC Formigine  Grandissima occasione formiginese allorché un cross dalla tre quarti destra pesca liberissimo in area dalla parte opposta Pilia che ha il tempo per controllare e per caricare la conclusione di potenza a colpo sicuro, la quale viene murata dal disperato intervento congiunto in scivolata del portiere Thomas Ferrari e del compagno Paolo Ferrari (che rimmarrano poi a terra infortunati per oltre due minuti); rincorre e raggiunge il pallone ribattuto lo stesso Pilia che, dal limite, indirizza uno spiovente verso la porta vuota con traiettoria che si interrompe sul tetto della rete.
  • 00′  Scandianese  Primo pericolo creato dalla Scandianese con il laterale sinistro Duci che conclude col mancino in diagonale chiudendo però troppo l’angolo; prima che la palla sfili sul fondo, appena oltre il palo lungo, tenta la deviazione sottomisura in spaccata Bellini, giudicato comunque in off side.
  • 23′  Icona AC Formigine  Punizione dalla grande distanza di Shehu: “solita” palla che rimbalza pericolosamente davanti al portiere, costretto alla respinta di pugno.
  • 27′  Scandianese  E’ la volta del reggiano Mazza a mettere sottoporta un’insidiosa palla su calcio piazzato, che trova la respinta di pugno del portiere N. Simoni, mentre il direttore di gara ravvede e fischia un fallo in attacco.
  • 29′  Scandianese     Tentativo di ripartenza formiginese con palla tesa in verticale per Sarnelli sulla corsia di centro destra, mentre il compagno Casini si proietta proiettato nella consueta sovrapposizione, ma il capitano formiginese scivola e lascia via libera all’attivo Duci che, dopo l’incursione sulla fascia sguarnita, conclude in diagonale da appena entro l’area; N. Simoni è ben piazzato presso il suo palo di destra e para a terra, ma la palla gli sfugge di mezzo metro, quanto basta per consentire all’accorente marpione Rizzuto il tocco in rete, delicato quanto efficace: 1 – 0.
  • 45′  Icona AC Formigine  Un altro calcio di punizione di Shehu, di nuovo con pallone che rimbalza pericolosamente a pochi metri dal portiere T. Ferrari, ancora bravo a deviare in angolo con un acrobatico tuffo sul suo palo di destra.
  • 47′  Icona AC Formigine  Nella fase di recupero della prima frazione si registra un altro tentativo verdeblu quando, su un traversone dalla tre quarti destra, si ostacolano nello stacco, al limite dell’area piccola, Notari e il compagno Capasso; è il primo che schiaccia di testa ma ancora in modo sporco e debole sicché la sfera può essere recuperata dall’estremo reggiano dopo il rimbalzo.

2° tempo

  • 02′  Icona AC Formigine  Imbucata verticale in area, sul centro sinistra, per taglia fuori il portiere avversario con un tocco trasversale sottoporta dove Sarnelli non ha difficoltà a spingere nella rete incustodita; il guardalinee è comunque irremovibile nel segnalare la posizione irregolare (poi inutilmente a lungo contestata) del primo giocatore formiginese e la rete vienne ovviamente annullata.
  • 08′  Icona AC Formigine  Manovra offensiva centrale formiginese con il giovane Messori che si libera con una pieroetta di un avversario poi scodella un pallone morbido verso il centro dell’area dove Sarnelli, questa volta scattato con i tempi giusti oltre la linea difensiva, va a incornare in corsa ma indirizza proprio a centro porta dove è piazzato il portiere .
  • 16′  Scandianese  Iniziativa personale di Rizzuto che giostra bene al limite dell’area formiginese, finta più volte il tiro, quuando lo esegue gli esce privo di potenza e il portiere N. Simoni non ha difficoltà nel bloccare.
  • 22′  Icona AC Formigine  Su palla spiovente in dalla destra, sinistro al volo in diagonale da centro area con pallone leggermente troppo angolato che sfila a lato appena oltre il palo di sinistra della porta reggiana.
  • 30′  Icona AC Formigine  Gli attacchi formiginesi si intensificano sempre più, tanto che si gioca a una porta sola. Al termine di un’offensiva corale verdeblu va alla conclusione il neo entrato Matteo Simoni, da posizione leggermente decentrata sulla sinistra, con il portiere reggiano costretto ad allargare in tuffo alla sua sinistra; la mischia che nasce sul proseguimento dell’azione non ha esito.
  • 44′  Scandianese  Veloce iniziativa in contropiede di Rizzuto che entra in area decntrandosi sulla sinistra e conclude con un pericoloso tiro-cross di esterno destro, con palla probabilmente troppo larga edestinata sul fondo, comunque spazzata da Montipò, assai efficace nella sua diagonale difensiva.
  • 47′  Icona AC Formigine    All’ennesima iniziativa offensiva giunge, finalmente, il goal del pareggio formiginese, oltremodo strameritato: dalla tre quarti Messori imbuca verticalmente per Shehu (nel finale di gara stabilmente all’attacco) sulla corsia di centro destra, potente traversone in diagonale che trova fuori posizione tutti i difensori reggiani e, all’altezza del palo lungo, ben tre giocatori formiginesi liberi di controllare e scaraventare nel sacco; lo fa perentoriamente  bomber M. Simoni che, con il suo goal, rimette in discussione lo spareggio: 1 – 1 e proseguimento del match con i canonici tempi supplementari.

1° tempo supplementare

  • 02′  Icona AC Formigine  L’inesauribile Pilia (artefice di una gara sbalorditiva) scambia sullo stretto con cap. Sarnelli sulla sinistra, poi mette una palla morbida spiovente sul 2° palo solo da appoggiare nel sacco da M. Simoni che, però  viene stretto ed efficacemente contrastato nello stacco da un paio di difensori.
  • 04′  Icona AC Formigine  Sarnelli , come spesso è solito fare con il portiere avversario avanzato, prova la conclusione a sorpresa dalla grandissima distanza; forza e alzo risultano corretti, non altrettanto la direzione sicchè la palla si perde lateralmente.
  • 15′  Scandianese  Il primo tempo supplementare, anch’esso caratterizzato dal netto predominio del Formigine, si chiude con una ghiotta occasione per la compagine reggiana, con Carobbi (neo entrato) e Curti protagonisti: il primo è bravo ad andare a ricevere a centro area un lungo lancio e a smistarlo lateralmente alla sua sinistra per il secondo che conclude con una bordata dal basso all’alto respinta reattivamente in tuffo dal portiere N. Simoni.

2° tempo supplementare

  • 05′  Icona AC Formigine  Formigine vicinissimo al vantaggio: con le residue energie (la gara è stata assai dispendiosa, soprattutto da parte formiginese) Messori riceve palla dal neo entrato Carrozza e serve un pallone radente e centrale a Notari che resiste al contrasto laterale di un difensore e conclude in corsa dal limite con un destro in diagonale; l’estremo reggiano è battuto ma il pallone sfila un paio di centimetri oltre il palo di destra.
  • 06′  Scandianese     Goal sbagliato, goal subito … è una regola indiscutibile nel calcio; infatti, sulla rimessa in gioco viene pescato sulla corsia di sinistra il possente Carobbi che si spinge praticamente sul fondo e conclude da posizione impossibile trafiggendo il piazzatissimo N. Simoni nell’unico modo possibile, ossia trovando lo stretto pertugio tra le su gambe: è il goal del 2 – 1 finale che suona come una specie di beffa per il Formigine che ha onorato come meglio non poteva questo spareggio play off.

Gallery