Juniores: 4 a 4 nel big match a Castellarano e matematico 1° posto nel girone

Juniores 2018_19

12° ritorno (23 Mar. 2019):  CASTELLARANO – FORMIGINE R.   4 – 4

Termina con un roboante 4 a 4 lo scontro al vertice del girone tra le prime della classe, pareggio che al 90° appaga entrambe le squadre poichè con esso il Formigine conquista la matematica certezza del 1° posto finale nel giorone con un turno d’anticipo, mentre il Castellarano incamera il punto necessario per non farsi superare dal 3° incomodo Castelvetro, mantenendo quindi – in forza del vantaggio acquisito negli scontri diretti – il prezioso 2° posto che, salvo improbabili cataclismi nell’ultimo turno, gli garantirirà alla compagine reggiana l’accesso alle fasi finali regionali di categoria, naturalmente assieme al Formigine.

La gara disputata sul sintetico di Castellarano è stata ricca di goal, con rimonte e contro-rimonte che hanno tenuto il risultato in bilico fino al termine. Un’altra prestazione complessivamente positiva del Formigine che, ancora in pesante carenza numerica di effettivi, ha mostrato di saper giocare egregiamente al calcio, seppur con qualche disattenzione di troppo nel reparto difensivo. Semplicemente “superlativa” la prestazione di Gariboldi, e non solo per la tripletta personale.


Tabellino 

CASTELLARANO
4

FORMIGINE R.
4

           09‘ Lusoli
           25′ Piccinini (rig)
           51′ Forti
           57′ Piccinini (rig)
           02‘ Gariboldi
           11′ Lucchi
           21′ Gariboldi
           85′ Gariboldi
In campo
1 Abiuso Putzolu 1
2 Locastro  20′ Zanchetta 2
3 Puglia 75′  Zambolin 3
4 Murataj 64′ Ferrari 4
5 Beghi Caselli 5
6 Cotella  53′ Oleari 6
7 Paganelli Gariboldi 7
8 Piccinini 58′  Soli 8
9 Forti  83′ Ghiselli 9
10 Sana 40′  46′ Simonetti 10
11 Lusoli Lucchi 11
A disposizione
12 Lombardi 12
13 Sala 75′  Mantovani 13
14 Serri  53′ 58′  Zeni 14
15 Ponte  83′ 15
16 Bardelli  20′ 16
18 Giardini  46′  77′ 18
19 Bergamo 19
Allenatore
Roberto Lanzafame Davide Balugani
Arbitro
Sig. Luca Pintus di Modena
Note
 Pomeriggio di sole, sintetico “Don Bosco” di Castellarano, spettatori oltre 100.

 Cenni di cronaca

1° tempo

  • 02′  Icona AC Formigine     Pronti, via e Formigine in vantaggio: iniziativa di Lucchi sulla tre quarti destra destra, traversone teso a tagliare l’area, diagonale destro in corsa dell’accorrente Gariboldi e pallone che si infila accanta al palo lungo: 0 – 1.
  • 08′  Icona AC Formigine  Combinazione stretta Gariboldi – Soli presso il vertice destro dell’area, palla in area dove questa volta è Lucchi che calcia di potenza in corsa ma il pallone sibila poco oltre il palo di sinistra della porta reggiana.
  • 09′  Castellarano     Goal sbagliato – goal subito, pertanto il Castellarano pareggia: iniziativa centrale dei locali, apertura sul centro destra per Lusoli il cui destro in diagonale dall’interno dell’area è chirurgico, con sfera che insacca accanto al palo di destra dove Putzolu non può arrivare: 1 – 1.
  • 11′  Icona AC Formigine     Il Formigine torna subito in vantaggio sfruttando una grossa ingenuità della difesa reggiana: Ghiselli recupera caparbiamente palla quasi sul fondo, ma vicinoissimo alla porta, e tocca a ritroso spalancando lo specchio al compagno Lucchi che non ha difficoltà a insaccare di piatto destro: 1 – 2.
  • 16′  Castellarano  Prolungata iniziativa personale del reggiano Sana che supera un paio di verdeblu in velocità sulla corsia di centro sinistra, poi conclude con un pericoloso tiro – traversone in diagonale con la sfera che non trova deviazioni e sfila non lontana dal palo lungo dell aporta formiginese.
  • 21′  Icona AC Formigine     Terzo goal formiginese, e che goal! Al termine di un’offensiva corale verdeblu, Ghiselli mette un pallone morbido calante a centro area dove Gariboldi si coordina e colpisce al volo di destro con una splendida girata che non concede chance al portiere reggiano: 1 – 3.
  • 25′  Castellarano     Inverosimile omaggio della difesa formiginese alla squadra avversaria: una palla lunga, apparentemente innocua, indirizzata centralmente verso l’area formiginese viene protetta a lungo (forse troppo) da Oleari in attesa dell’uscita del proprio portiere, la quale avviene però con colpevole ritardo con il centravanti reggiano che prende il tempo ad entrambi e finisce affossato da Putzolu; il conseguente calcio di rigore è trasformato in goal da Piccinini con freddezza: 2 – 3.
  • 29′  Icona AC Formigine   Buona la reazione formiginese che gioca a viso aperto e, intorno alla mezz’ora, confeziona due consecutive occasioni con Ghiselli che, entrambe le volte, viene vistosamente atterrato in area reggiana; se nella prima occasione il fallo del portiere in disperata uscita avviene un istante dopo il tocco sotto della punta formiginese (con pallone che termina poi alto), la seconda non ha attenuanti considerando che viene travolto dall’intervento scomposto in allungo di Puglia a centro area, con l’arbitro che questa volta si inventa un precedente fuorigioco di Soli assolutamente inesistente.
  • 36′  Icona AC Formigine   Su calcio fermo dalla tre quarti destra, Caselli mette una palla alta e tagliata a centro area dove stacca superbamente in corsa Simonetti la cui sferzata di testa coglie in pieno la traversa.
  • 42′  Castellarano  Il finale di frazione vede il Castellarano generosamente in avanti alla ricerca del pareggio necessario per mantenere la 2° preziosa posizione in classifica; si registrano però solo due potenziali pericoli, entrambi con traversoni a tagliare l’area formiginese, il primo senza deviazioni, il secondo con l’impatto difficilissimo di controbalzo di Lusoli con sfera abbondantemente fuori dallo specchio.

2° tempo

  • 06′  Castellarano     Il centrale difensivo Oleari, valutando male una traiettoria alta, vie scavalcato dalla palla che perviene al reggiano Forti, leggeremente defilato sulla destra, il quale entra in area solitario e trafigge Putzolu con un secco destro radente dalla breve distanza: 3 – 3.
  • 12′  Castellarano     Murataj, palla al piede, entra in area centralmente, su di lui affonda l’intervento Ferrari causando il secondo calcio di rigore per la compagine reggiana; sul dischetto si presenta ancora Piccinini che trafigge di nuovo Putzolu con un piatto destro che si insacca vicino al palo di sinistra, generando la lecita euforia dei reggiani, artefici di una clamorosa rimonta: 4 – 3.
  • 21′  Icona AC Formigine  Sugli sviluppi di una rimessa laterale dall’out sinistro in attacco, si genera una mischia al limite dell’area piccola dove Ghiselli va alla conclusione trovando la deviazione in contemporanea da parte del portiere e di un difensore reggiano: palla solo in angolo.
  • 35′  Castellarano  Calcio di punizione dai 22/23 metri, da posizione centrale, calciata da Murataj ce scavalca la barriera ma trova la semplice parata di Putzolu a centro porta.
  • 40′  Icona AC Formigine    Goal del definitivo pareggio realizzato ancora da Gariboldi, che merita una citazione particolare per la tripletta realizzata ma anche, e soprattutto, per la splendida prestazione fornita nel corso dell’intera gara; questa volta il sigillo avviene con un perentorio stacco di testa sottoporta su calcio d’angolo di Caselli dalla bandierina di destra, con sfera che si insacca a fil di traversa: 4 – 4.
  • 44′  Icona AC Formigine  Nel finale il Formigine ha una ghiotta possibilità per vincere questa interminabile partita: con la difesa reggiana mal disposta il neo entrato Mantovani (nell’inconsueto ruolo di trequartista) serve sulla deserta corsia di centro sinistra il compagno Ghiselli che entra in area e, sull’uscita del portiere avversario, conclude con un sinistro radente in diagonale verso il palo lungo, chiudendo troppo l’angolo di tiro. Peccato.

Gallery