Juniores battuta di misura a Castelvetro

Juniores 2018_19

1° ritorno (15 Dicembre 2018):  CASTELVETRO – FORMIGINE R.   1 – 2

Si chiude con una sconfitta a Castelvetro questa prima parte di stagione della juniores formiginese che comunque, nel complesso, ha sorpreso tutti gli “addetti ai lavori” per l’impressionante continuità di risulati nelle prime 8 gare (tutte vinte!) e che con i 31 punti complessivi incamerati (1° posto in classifica con ben 5 punti di vantaggio sulla seconda) può crogiolarsi durante la pausa invernale, anche se la utilizzerà per smaltire le tossine ed affrontare poi al meglio la seconda parte di stagione che, sicuramente, la vedrà ancora tra le protagoniste.

Sul campo di Castelvetro, in un tardo pomeriggio cupo e freddissimo, le due squadre hanno dato vita a una partita bella e intensa; alla fine, dopo un’intrigante successione di risultati, l’ha spuntata la forte compagine locale, apparsa solida e compatta in ogni reparto, oltre che in grado di sviluppare pregevoli trame di gioco corale.
I ragazzi verdeblu, in buona parte di un anno più giovani, hanno ben sostenuto il confronto, recuperando il primo svantaggio, subito nel 1° tempo, con una gran rete di Di Guglielmo ad inizio ripresa, ma non sono però riusciti a recuperare il 2° goal ingenuamente concesso poco dopo agli avversari.

CORRENTE ANTONIO

Nel finale di gara sarebbe sicuramente servito il contributo di Antonio Corrente, attuale capocannoniere della squadra con 9 goal messi a segno nella prima parte di campionato, ma il giovane e promettente attaccante (con i geni da fromboliere ereditati dal padre Vincenzo) ha scelto di accrescere il suo bagaglio di esperienza nell’ambito della prima squadra del Fiorano, che milita nel campionato di Eccellenza, lo stesso del Formigine.

Il trasferimento presso la corte di mister Fava è avvenuto ad inizio Dicembre ed il ragazzo ha già avuto modo di mettersi in evidenza in un paio occasioni, seppur con spezzoni di gara.

Naturalmente l’augurio da parte dell’intero ambiente verdeblu (ex compagni, tecnici, dirigenti, tifosi) ad Antonio è uno solo: che la nuova esperienza sia proficua per la sua crescita e ricca di soddisfazioni.


Tabellino 

CASTELVETRO
2

FORMIGINE R.
1

           36‘ pt Zagari
           07′ st Cantaroni
           02‘ st Di Guglielmo
In campo
1 Vandelli Putzolu 1
2 Aryee 79′   Zanchetta 2
3 Zagari Zambolin 3
4 Ravaioli  Ferrarini 4
5 Orsini 74′   Caselli 5
6 Franzoso 89′  ▊ Oleari 6
7 Torri    90′ 59′   Simonetti 7
8 Amposo 74′   Muratori 8
9 Trotta  Ghiselli 9
10 Novembre Di Guglielmo 10
11 Cantaroni  ▊ 89′   57′   Iattici 11
A disposizione
12 Bonucchi Mantovani 12
13 Romano  Rovatti 13
14 Montorsi    90′ 79′   Ferrari 14
15 Maietta  74′   Gariboldi 15
16 Davoli  74′   Soli 16
17 Vecchi  59′   Zeni 17
18 Ballotta  57′   Carda Y Lei 18
Allenatore
Cristiano Masitto Maurizio Serri
Arbitro
Sig. Fares El Sekran di Modena
Note
Tardo pomeriggio freddo (temperatuta vicina allo 0°C), terreno in discrete condizioni, alcune decine di spettatori.
Tribuna e bordo recinzione chiusi: spettatori infreddoliti accalcati nel sentiero di accesso all’impianto.

 Cenni di cronaca

1° tempo

  • 10′ Castelvetro Il Castelvetro parte in quarta, imponendo ritmi frenetici alle proprie giocate corali, senza sminuirne la qualità.
  • 14′  Icona AC Formigine  Il Formigine si fa vivo prima con un contropiede centrale condotto da Ghiselli anticipato dall’uscita del portiere avversario, poi con un’insidiosa conclusione in diagonale di Di Guglielmo dal limite con il pallone che esce non lontano dal palo.
  • 27′  Icona AC Formigine  Altra efficace ripartenza verdeblu conclusa con un tiro centrale di Iattici parato a terra, in due tempi, dal portiere Vandelli.
  • 30′ Castelvetro Dalla destra Ravaioli effettua un pericoloso traversone a mezz’altezza che costringe il portiere formiginese Putzolu all’intervento in tuffo di pugno sul 1° palo per anticipare il centravanti avversario Trotta.
  • 33′  Icona AC Formigine  Un preciso lancio verticale innesca la percussione sulla sinistra di Iattici che elude l’intervento del difensore rientrando con uno scarto secco poi conclude di punta trovando la deviazione in angolo di Vandelli appostato sul suo palo di destra.
  • 36′ Castelvetro   Improvviso vantaggio del Castelvetro: l’avanzato Zagarisi trova lo spazio per infilarsi in area sulla corsia di centro sinistra, poi conclude in corsa con il mancino trovando l’incrocio più lontano, dopo il vano tentativo di  deviazione aerea di Putzolu: 1 – 0.
  • 44′ Castelvetro Nuova iniziativa sulla destra della squadra di casa conclusa con un traversone radente sul quale si lancia Trotta, la cui deviazione d’incontro sul 1° palo non trova lo specchio.
  • 45′  Icona AC Formigine  Lancio spiovente operato dalla sinistra per lo scatto centrale di Ghiselli che si coordina per la conclusione in corsa dopo il rimbalzo; reattivo il portiere Vandelli a rspingere corto coi pugni, poi un suo difensore spazza l’area.

2° tempo

  • 02′  Icona AC Formigine    Parreggio del Formigine con un gran goal di Di Guglielmo, davvero bravo a iniziare l’azione, a scambiare con un compagnouslla ter quarti, poi a incunearsi verticalmente in area sulla corsia di centro destra e, infine, a superare l’incolpevole Vandelli con un piazzato mancino che fa morire il pallone nell’angolino accanto alla base del palo più lontano: 1 – 1.
  • 07′ Castelvetro  La situazione di parità persiste solo per pochi minuti poiché il Castelvetro ha il merito di tornare in vantaggio, anche con un pizzico di buona sorte: una percussione di Torri sulla destra viene controllata da Zambolin con un efficace recupero poi, però, non riesce, da fermo, a contrastare il traversone dell’avversario; contemporaneamente Cantaroni termina a terra a centro area nel prendere posizione davanti a Zanchetta che, a quel punto, si blocca a braccia larghe per mostrare all’arbitro la sua innocenza, consentendo così allo stesso Cantaroni di colpire da terra il pallone che si infila alle spalle del sorpreso e troppo avanzato Putzolu; è una rete rocambolesca, ma è quella che determinerà l’esito della gara: 2 – 1.
  • 31′  Icona AC Formigine  Ghiselli, pur leggermente zoppicante, riconquista palla sulla tre quarti sinistra, scende verticalmente con la difesa avversaria sbilanciatissima poi, con un preciso cross acentro area, cerca il compagno Carda Y Lei che viene anticipato di un niente dal recupero areaodi un difensore.
  • 41′  Icona AC Formigine  Il neo entrato Soli opera un lancio teso in verticale sul quale mette il piede Carda Y Lei all’altezza dei 16 metri; il pallone si inarca, scavalca il portiere Vandelli in uscita, poi ricade verso la porta ma si deposita, beffardo, sul tetto della rete.

Gallery