Juniores: solo un punto con la Casalgrandese

Juniores 2018_19

2° ritorno (12 Gen. 2019):  FORMIGINE R. – CASALGRANDESE   2 – 2

La Juniores formiginese subisce per due volte il recupero da parte della Casalgrandese ed è costretta a dividere la posta con la determinata squadra reggiana che sta lottando per abbandonare le ultime posizioni della classifica. La compagine verdeblu è riuscita a giocare come è nelle sue corde solo a tratti; per buona parte della gara, ossia per tutto il tempo in cui è stata in vantaggio, si è come “accontentata” del risultato minimo acquisito, tenendo così vive le speranze di rimonta degli avversari. Nell’ultima mezz’ora ha poi vissuto con eccessiva preoccupazione la situazione di inferiorità numerica, finendo per trovare ulteriori ostacoli al naturale sviluppo delle proprie giocate.
Niente di compromettente, comunque; per una squadra giovanile è probabilmente più proficuo acquisire esperienza che incamerare punti e, da questo punto di vista, la gara contro la Casalgrandese è stata utile.

La Casalgrandese credo abbia dato il meglio di sé, giocando con la ferrea volontà di far punti e mostrando un’invidiabile concretezza in fase offensiva.

Mi astengo dai giudizi sull’operato del direttore di gara … è possibile formarsene un’idea guardando il numero dei cartellini utilizzati nel corso di una gara combattuta sì, ma tutt’altro che cattiva.


Tabellino 

FORMIGINE R.
2

CASALGRANDESE
2

           19‘ pt Oleari
           04′ st Oleari
           02‘ st Issah
           39′ st Boi
In campo
1 Mantovani Gallinari 1
2 Ferrari    55′  53′  ▊ Vacondio 2
3 Zambolin    71′ 71′   Cadoni 3
4 Ferrarini    00′ Giberti 4
5 Caselli    00′ 31′  ▊ Rabotti 5
6 Oleari   93′   Boi 6
7 Gariboldi    66′  Rinaldini 7
8 Soli    00′ 61′   Viani 8
9 Carda Y Lei    66′ 82′   Issah 9
10 Di Guglielmo  ▊29‘  ▊60′ 61′   57′  ▊ Panciroli 10
11 Zeni  ▊ 74′     00′ Olivieri 11
A disposizione
12 Putzolu  Giovine 12
13 Zanchetta    55′  Beggi 13
14 Rovatti    71′  93′  ▊ 71′   Brescia 14
15 Simonetti    66′ D’Elia 15
16 Ghiselli    66′  Fabbricatore 16
17 Cavazzuti  61′   Nsimba 17
18 82′    Romani 18
19 Paganelli 19
20  76′  ▊ 61′   Perona 20
Allenatore
Maurizio Serri Albert Davoli
Arbitro
Sig. Gaicomo Francesco Gammuto di Modena
Note
Pomeriggio di sole, terreno sintetico di Vilallunga, spettatori 35 circa.

 Cenni di cronaca

1° tempo

  • 03′  Icona AC Formigine  La prima conclusione della gara è di marca verdeblu, precisamente di Zeni, il cui destro da una ventina di metri rimbalza sul terreno e viene deviato in angolo dal portiere reggiano Gallinari in tuffo.
  • 08′  casalgrandese   Risponde la compagine ospite con un potente sinistro dalla distanza di Giberti che termina assai alto sulla traversa.
  • 11′  Icona AC Formigine  Profondo lancio verticale sulla corsia di cenro sinistra per lo scatto in profondità del laterale sinistro Zambolin che converge al centro e, approfittando del rimbalzo della sfera sul terreno, scavalca il portiere in uscita con un preciso pallonetto che, a ridosso della linea di porta, trova la respinta di testa di un difensore reggiano.
  • 13′  Icona AC Formigine  Bella incursione di Gariboldi sulla fascia destra, potente traversone radente sottoporta che, accanto al 2° palo trova Carda Y Lei in leggerissimo ritardo e, soprattutto, con il passo sbagliato: la sua deviazione con la punta del destro è troppo fine e la sfera sfila sul fondo.
  • 19′  Icona AC Formigine     Caselli, su punizione dalla tre quarti destra, mette un’invitante palla alta e tagliata che cala al limite dell’area piccola dove l’avanzato Oleari anticipa di un soffio il portiere in uscita con un piatto destro al volo scaraventando in rete: 1 – 0.

Dopo il meritato vantaggio è ancora il Formigine a fare la partita, però in modo più lezioso e con minor determinazione; è così che la gara scorre senza particolari sussulti fino al riposo.

2° tempo

  • 02′  casalgrandese   A inizio ripresa giunge del tutto inaspettato il pareggio della Casalgrandese, alla sua prima profonda iniziativa offensiva: un impreciso fraseggio verdeblu a centrocampo consente al laterale difensivo reggiano Cadoni di involarsi sulla sinistra; sul suo traversone al centro giunge in corsa il longilineo centravanti Issah che scaraventa alle spalle di Mantovani: 1 – 1.
  • 04′  Icona AC Formigine   Il Formigine ha il merito di ristabilire subito le distanze con un altro goal di Oleari, pressoche fotocopia del precedente: la parabola dalla bandierina di sinistra di Caselli cala a centro area dove il centrale difensivo verdeblu impatta  al volo con il destro, questa volta di potenza, insaccando la sfera a fil di traversa, nonostante una leggera deviazione alta del portiere Gallinari: 2 – 1.
  • 15′       Su una palla rimbalzante a centrocampo Di Guglielmo in corsa anticipa di petto un avversario involandosi verso la porta avversaria; l’arbitro, che non ha visto l’impatto perchè di spalle al giocatore (metà del pubblico presente invece, quello vicinissimo all’azione e a favore di prospettiva, ha visto nitidamente la regolarità del controllo) decide per il fallo e fischia la punizione che il giocatore accetta anche se, rientrando sommessamente a testa bassa, mormora che il fallo è inesistente; l’arbitro evidentemente lo sente e giudica la frase come una protesta passibile del 2° giallo, quindi da espulsione!

L’inferiorità numerica finisce per preoccupare più del lecito i giocatori verdeblu, nonostante mister Serri cerchi ripetutamente di rassicurarli che nel calcio la si può agevolmente bilanciare con un briciolo di attenzione in più e inviti la squadra ad alzare il proprio baricentro. La gara scorre senza scosse di rilievo, ma nel finale riserva grosse sorprese.

  • 39′  casalgrandese   La Casalgrandese perviene al pareggio su calcio di punizione dai 20 metri, da posizione centrale: il pallone calciato di destro da Boi non è potente ma è radente e finisce per passare sotto la barriera in salto e si infila beffardo accanto al palo alla sinistra (quello coperto) di Mantovani che si allunga in tuffo ma non può arrivarci: 2 – 2.
  • 45′  Icona AC Formigine  La squadra formiginese non ci sta, finalmente si scuote (l’avesse fatto prima) e nei minuti finali cerca con veemenza il nuovo vantaggio; lo sfiora allo scadere dei 90 minuti regolamentari quando un cross dalla destra di Soli viene mancato davanti alla porta dal portiere in uscita e Zeni, un metro dietro di lui, senza neanche saltare può indirizzare di testa  verso la porta incustodita ma, clamorosamente la manca.
  • 48′   Sommaria doppia espulsione nei minuti di recupero: Oleari cerca di anticipare i tempi recuperando un pallone per la rimessa laterale, con l’avversario Brescia che, da dietro, lo ostacola vistosamente nel tentativo di perdere tempo; i due finiscono addirittura a terra e quando ciascuno di loro si rialza si vede mostrare il cartellino rosso da parte del direttore di gara che, evidentemente, non fa differenze tra tra i due opposti comportamenti.

Gallery